Blog

La scopa sta in equilibrio da sola (e non succede ogni 3.500 anni)

La Broomstick Challenge esplosa sui social network si basa su una fake news. È questione di fisica se una scopa sta in piedi da sola.

Nei giorni scorsi una nuova sfida ha riempito le pagine dei social network: la Broomstick Challenge. In poche ore sono spuntati come funghi video, foto e storie che immortalavano scope in equilibrio verticale sulle setole. La motivazione che ha spinto moltissimi utenti a dilettarsi in prove di equilibrismo è legata a una fake news girata online. Secondo questa bufala la Nasa avrebbe spiegato che, a causa di unaparticolare inclinazione dell’asse terrestre che ricorre ogni 3.500 anni, nella giornata del 10 febbraio le scope sarebbero rimaste in perfetto equilibrio da sole.

In Italia la Broomstick Challenge è arrivata con più di dieci giorni di ritardo e molti utenti non si sono nemmeno curati di leggere la notizia falsa fino in fondo, ma, lasciandosi trascinare dalla massa di hashtag, sono corsi immediatamente a mettere in equilibrio la loro scopa.

L’account Twitter della Nasa l’11 febbraio ha pubblicato un video in cui l’astronauta Alvin Davis e la scienziata Sarah Noble spiegano che la sfida può essere riproposta in qualsiasi giorno dell’anno. Perché non c’è nessuna ricorrenza millennaria che coinvolge l’asse terrestre. “È solo fisica”, commentano i due.

Le scope rimangono in equilibro poiché il baricentro dell’oggetto è molto basso e, generalmente, si trova direttamente sulle setole. Nel momento in cui queste appoggiano a terra, possono fungere da base per la scopa e questa resta in posizione verticale senza aiuti.

Non servirà quindi la magia di un Topolino apprendista stregone. Né aspettare altri 3.500 anni per mantenere delle scope in stazione eretta. Occorre un po’ di pazienza e abilità per mettere la scopa nella giusta posizione.

Fonte: Wired

Time machine, il motore di ricerca europeo su arte e storia
Quali sono i social network che usiamo di piu'?
× WhatsApp Available from 09:00 to 23:00