Facebook ti fa prendere una pausa di un mese da amici e contatti

La possibilità di mettere in pausa qualcuno esiste già, ma salta fuori la possibilità di rendere il provvedimento temporaneo, per una durata di 30 giorni: il nuovo esperimento del social network

Il pronipote del sempreverde “forse è meglio se ci prendiamo una pausa”, contiene la postilla “ma facciamo che non è necessario che tu ne sia al corrente”. Facebook sta testando un’opzione che consente di “zittire” il profilo di un contatto per 30 giorni. La funzione è comparsa nella versione mobile dell’app per iOS.

Tra le mille possibilità a disposizione tra i comandi, per governare meglio il flusso di notizie che passano dal News Feed, al fianco di “Salva post”, “Non seguire più tizio”, “attiva le notifiche per questo post” e “fornisci feedback per questo post”, compare il più blando “metti in pausa tizio per 30 giorni”, visibile anche sui post delle pagine che segui.

A confermare che tra relazioni vis à vis e relazioni mediate, alla fine, non passi poi questa enorme differenza, un tempo, c’era la netiquette (ci sarebbe ancora, ma il discorso è lungo). A questo, nella fitta rete dei contatti sui social network, si aggiunge il “pare brutto”, cioè quel difficile meccanismo psicologico che, anche quando riesce a liberarsi dal senso di colpa e la sensazione del procurato disagio a qualcuno (spesso, del tutto immaginaria), approda sul fragile terreno dei rapporti professionali, delle spiegazioni che non si ha voglia di dare, del libero arbitrio di scegliere cosa e chi vedere, senza necessariamente risultare sgarbati.

Oppure, nel caso delle pagine, possiamo ipotizzare che non si vogliano seguire giorni di particolare affollamento in caso di campagne o lanci di prodotti che finiscono per affollare il News Feed, senza per questo aver perso interesse nell’azienda.

WIRED

Translate »