Blog

Google ha indicizzato anche i link di invito alle chat di WhatsApp

In questo modo si poteva accedere a vari gruppi, da quelle di amici a chat di materiale porno illegale. Google ha cancellato i collegamenti.

I gruppi di WhatsApp potrebbero non essere così sicuri come afferma l’applicazione di messaggistica. Tramite una semplice ricerca su Google era possibile individuare i link d’invito alle chat di gruppo private e, grazie ad essi, riuscire ad accedervi. Dopo la segnalazione del fatto, Big G ha risolto il problema. Ma i link si possono trovare con altri motori di ricerca. A scoprirlo è stato il giornalista Jordan Wildon che, aprendo accidentalmente una scheda di WhatsApp Web, ha trovato un elenco di link a chat di gruppo.

Il link rimandavano a chat di ogni genere e tipo, dai più semplici gruppi di amici a stanze utilizzate per scambiarsi materiale pornografico illegale o per riunire gruppi di estrema destra.

L’invito tramite link è una precisa funzione della app. Facebook ha fatto sapere di essersi stupita del fatto che Google li abbia indicizzati. Il motore di ricerca, nel frattempo, dopo la segnalazione ha provveduto a cancellarli. Ma non tutti gli altri motori di ricerca si sono mossi allo stesso modo. Il consiglio di Wired, nel caso si sospetti di una possibile condivisione del link della chat, è quello di accedere alle impostazioni del gruppo e di premere su “Invita tramite link, quindi premere su Reimposta link disattivando così il vecchio collegamento e generandone uno nuovo.

Fonte: Wired

Safari blocchera' i siti che non aggiornano i sistemi di crittografia ogni 13 mesi
Gli etilometri usa e getta funzionano davvero?
× WhatsApp Available from 09:00 to 23:00