Blog

TED lancia Countdown, un’iniziativa sul Climate Change in collaborazione con YouTube

La nostra casa è in pericolo e TED lancia Countdown, un nuovo progetto sul Climate Change che ha l’aspirazione di evitare la catastrofe ambientale, stimolando azioni per dimezzare le emissioni di gas serra nel 2030, fino a ridurle a zero entro il 2050. YouTube, una coalizione di leader globali e organizzazioni ambientaliste no profit hanno deciso di aiutare il brand di conferenze statunitensi in questa nobile impresa.

#JoinTheCountdown

L’obiettivo è identificare risposte convincenti a cinque domande riguardanti energia, ambiente, trasporto, cibo e natura:

  1. Con quale rapidità possiamo passare al 100% di energia pulita?

  2. Come possiamo riprogettare le cose che ci circondano?

  3. Come trasformiamo il modo in cui ci muoviamo?

  4. Come possiamo effettuare un passaggio a sistemi alimentari più sani?

  5. Quanto possiamo ri-ecologizzare la terra?

Dove e quando

Il 10 ottobre 2020 sarà convocato un incontro globale a Bergen, in Norvegia. In vista di questa riunione ci saranno quattro giorni di colloqui (dal 6 al 9 ottobre), attraverso interviste e dibattiti, dove sindaci, politici, imprenditori, scienziati, filantropi, attivisti e influencer da tutto il mondo ascolteranno le iniziative Climate Change più interessanti e potranno metterle in atto.

I creator di YouTube aiuteranno chiunque abbia una soluzione interessante a “spargere la voce”.

Protagonisti

Il nuovo progetto è stato annunciato a New York City (inizio dicembre di quest’anno) da Chris Anderson, curatore di TED e Christiana Figueres. La diplomatica costaricana lotta contro il riscaldamento globale dal 2010, è la segretaria generale della Convezione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici. Il conduttore televisivo Jimmy Kimmel ha mandato in onda un video messaggio registrato il giorno del lancio e l’ex Vice Presidente Al Gore si è sintonizzato con una diretta live da Nashville. Ma i protagonisti principali di questa iniziativa sono i cittadini di tutto il mondo, chiamati a portare nuove soluzioni scientifiche contro i disastri ambientali che stanno invadendo sempre di più il nostro pianeta.

Bisogna fare di piu’

Uno studio di Global Carbon Project afferma che le emissioni di gas serra sono aumentate dello 0,60% rispetto allo scorso anno.

Sia gli Stati Uniti che l’Unione europea hanno registrato un calo delle emissioni dell’1,7% dal 2018 al 2019, ma la Cina ha registrato un aumento del 2,6% e l’India un incremento dell’1,8%.

 

Lo streaming e il download di video online è in continua crescita, questo fenomeno consuma un enorme quantità di energia.

Le persone guardano più di un miliardo di ore di YouTube ogni giorno e la quantità di emissioni di gas nell’aria che YouTube pubblica ogni anno è pari a 10 milioni di tonnellate di biossido di carbonio.

È necessario prendere provvedimenti il prima possibile. I dipendenti di Google hanno chiesto a Big G di prendere decisioni ancora più radicali e concludere contratti con le società di combustibili fossili e di eliminare i finanziamenti per coloro che si oppongono al miglioramento del nostro pianeta. Il colosso è a zero emissioni di carbonio dal 2017, adotta misure per cancellare o compensare le emissioni di gas serra che emette.

Richieste di questo tipo sono state avanzate anche da lavoratori di Amazon e Microsoft, aziende nel settore tecnologico che hanno aderito al Global Climate Strike  

A portare avanti la lotta contro il cambiamento climatico troviamo anche il settore della moda, grazie all’amministratore delegato di Gucci, Marco Bizzarri. Il dirigente ha lanciato un programma chiamato CEO Carbon Neutral Challenge, dove esorta altri responsabili a ridurre e compensare le emissioni di carbonio, petrolio e gas.

I tempi stringono e servono cambiamenti rapidi, basta con gli approcci a lungo termine. Countdown invita tutti a passare all’azione: se teniamo alle nuove generazioni dobbiamo agire ora, ognuno con il suo contributo.

Fonte: Ninja Marketing

Il corso online con cui la Finlandia ti spiega l'intelligenza artificiale
Dal punto di vista di un neuroscienziato, i video Asmr sono una specie di esperimento
× WhatsApp Available from 09:00 to 23:00